16° Trofeo TV1- Opel F.lli Sancin – Città di Montevarchi

admin 8 Settembre 2009 0

Corsa velocissima – La media oltre 47 orari

COLPO DI MANO DELL’UCRAINO KOVALENKO CHE ANTICIPA BELLI E DI SALVO

MONTEVARCHI (AR).- Il ciclismo elite under 23 approda in Valdarno. Oggi il 16°  Trofeo TV1- Opel F.lli Sancin-Città di Montevarchi, domani l’atteso Giro del Valdarno a Figline con 210 iscritti, in quella che possiamo definire una “pre-mondiale” dopo quella svoltasi a Binago e vinta da Sacha Modolo. A Montevarchi al termine di una velocissima (oltre 47 di media) ha prevalso per la prima volta il 23enne ucraino Igor Kovalenko del Team Futura Matricardi, la formazione che ha Franco Chioccioli quale direttore sportivo. L’atleta dell’est ha sorpreso tutti con un allungo in vista del traguardo tanto da giungere con qualche decina di metri nei confronti del gruppo inseguitore. Nessuno è riuscito con tempestività a neutralizzare l’allungo vigoroso di Kovalenko che ha avuto sicuramente il grande merito di riuscire a compiere una progressione notevole nonostante la media fosse elevata. Grande soddisfazione nel vincitore ma anche nei dirigenti e tecnici della società valdarnese per questa vittoria che fa seguito alle due ottenute in precedenza da Paolo Centra. Secondo si è classificato Belli, quindi il campione toscano elite Di Salvo, che molti pronosticavano tra i maggiori favoriti, quando il gruppo compatto rimasto sulla testa della corsa si avvicinava al traguardo di Montevarchi. La competizione era valevole per la speciale classifica del Trofeo Remo Corti una challange che vede in testa Pierpaolo De Negri della Neri Sottoli Nuova Comauto seguito dall’australiano Shaw che ha guadagnato punti anche in questa corsa. Terzo è Pinizzotto, quindi Cesaro e Parrinello. La gara di Montevarchi allestita dalla Fracor Modolo Pratomagno ha visto in gara 123 corridori, che hanno percorso per due volte un anello con la salita di Mercatale e quindi un successivo circuito per quattro volte. L’alta velocità non ha permesso molti tentativi di fuga e nel finale al comando un folto gruppo anticipato poi dall’allungo poderoso di Kovalenko che si è preso una bella soddisfazione mentre gli altri imprecavano per esserselo fatto sfuggire proprio in extremis.

ORDINE DI ARRIVO:

1)Igor Kovalenko (Ukr-Team Futura Matricardi) Km 125, in 2h38’, media Km 47,345;

2)Matteo Belli (Seano Hopplà Bellissima) a 4”;

3)Giuseppe Di Salvo (Ginestra Gabbiano Alessi);

4)Diego Borgi (Maltinti Solgomma BCC); 5)Tyron Giorgieri (Team De Angeli Versilia Marmi); 6)Fiumana; 7)Shaw; 8)Lasca; 9)Zhdanov; 10)Formichetti.

ANTONIO MANNORI

Comments are closed.