Gran Premio di Larciano

admin 29 Aprile 2009 0

E sabato si corre il Gran Premio di Larciano

BALLANI STARTER DEL GIRO DI TOSCANA

di ANTONIO MANNORI

Vincitore 2008FIRENZE – Fine settimana con i professionisti in Toscana, in quelle che saranno le ultime due gare prima del Giro d’Italia del Centenario. Sabato a Larciano si corre il G.P. Industria & Artigianato con 17 formazioni. I nomi di spicco quello del vincitore della Freccia Vallone, David Rebellin (ma la sua presenza è ora incerta dopo la clamorosa notizia della sua positività alle Olimpiadi di Pechino 2008), Di Luca, Visconti, Garzelli, Petacchi, i giovani Ginanni e Finetto, il tricolore Simeoni ed il vincitore dell’edizione 2008 Eddy Ratti. A Larciano percorso tradizionale con cinque passaggi dalla salita di San Baronto; in tutto duecento chilometri e partenza alle 10,30. Domenica invece si corre l’ottantaduesima edizione del Giro della Toscana che cambia tracciato con partenza da Arezzo e conclusione a Sansepolcro, la città di Pier della Francesca, che ha ospitato negli ultimi due anni la partenza della corsa. Qui a dare il via ufficiale ci sarà il campione del mondo Alessandro Ballan. Il corridore veneto della Lampre era già d’accordo sulla partecipazione alla corsa toscana, ma non essendosi ancora ristabilito per i noti problemi fisici, sarà soltanto ospite della corsa dotata del Trofeo Banca Etruria ed organizzata dal Comitato Città di Arezzo. Il “Toscana” sarà lungo Km 193 e la partenza da via Roma sarà data alle 11,20. Quanto alla partecipazione alla corsa che presenta il Valico della Scheggia e nel finale lungo le strade della Val Tiberina la salita di Anghiari, diciannove i team iscritti con il vincitore della passata edizione Mattia Gavazzi, il campione italiano Filippo Simeoni, Petacchi, Pellizzotti, Garzelli. Non confermata al momento la presenza di Ivan Basso, di Gilberto Simoni e di Vincenzo Nibali, il cui nome figura in un albo d’oro ricchissimo di tanti campioni. Le due corse toscane del fine settimana rappresentano un’ideale avvicinamento alla corsa rosa e consentirà ai direttori sportivi di valutare la condizione dei propri atleti a una settimana dal Giro.

Comments are closed.