G.P. POLVERINI ARREDAMENTI

admin 30 luglio 2008 0

La gara ha preso
il via al tramonto – Arrivo in serata

Una vittoria
dedicata allo sponsor tragicamente scomparso qualche ora prima

AL RUSSO KASHTAN
LA SEMI-NOTTURNA DI LEVANE – GRANDE
SUCCESSO DI PUBBLICO

LEVANE (AR).-
Ha vinto in volata il ventunenne russo Anatoly Kashtan della Neri Lucchini
Nuova Comauto, davanti a una quindicina di corridori rimasti sulla testa
della corsa quando il gruppo si è frazionato.
Un’esperienza nuova ed almeno in Toscana inedita, quella di una gara
per elite-under 23 che ha avuto inizio poco prima del tramonto e si
è conclusa in serata alle luce dei riflettori.

Chissà sarà stata la novità proposta dalla Fracor Modolo Pratomagno
e dagli sportivi di Levane, la curiosità di vedere come
andava a finire, fatto sta che a questo G.P. Polverini Arredamenti ha
assistito un pubblico enorme e festante, libero visto l’orario da
impegni di lavoro, in una calda serata, ma con un filo di brezza che
arrivava dal Val d’Ambra. C’erano rappresentanti delle istituzioni
e dirigenti sportivi; tutti hanno apprezzato la novità, non resta che
attendere il proseguo. Tra l’altro anche una gara
“mista” nel suo tracciato, perché alla luce del giorno i 92 concorrenti
hanno percorso per tre volte un circuito di 23 Km con la salita della
Querce verso Poggio Bagnoli, mentre quando sono calate le ombre della
sera i corridori hanno viaggiato per trenta volte su di un anello cittadino
illuminato di 2 chilometri. La gara di Levane valevole anche per lo
speciale Trofeo Remo Corti, è risultata velocissima ed è stato difficile
potersi sganciare e promuovere qualche allungo di fuga. In verità ci
hanno provato a più riprese con due formazioni venete molte attive
e dotate di ottimi velocisti come la Trevigiani Dynamon e la Fausto
Coppi Gazzera Videa. Ed in questo duello che era la costante della corsa,
hanno saputo inserirsi l’australiano Shaw ed il russo Kashtan, quando
il gruppo di è spezzato e davanti alla corsa nel carosello finale per
le vie di Levane sono rimasti una quindicina di corridori. Restava lo
sprint che il corridore della Neri Lucchini Nuova Comauto sapeva interpretare
magnificamente cogliendo per la sua società, il 28° successo della
stagione in una giornata segnata dalla tragica morte di Giovanni Nardi
in un incidente stradale in Liguria, uno degli sponsor della società,
che non mancava mai alle corse e sapeva esprimere entusiasmo e passione.
La vittoria di Kashtan, inutile quasi aggiungerlo, era interamente dedicata
all’amico Giovanni.

ORDINE DI ARRIVO:

  1. Anatoly Kashtan (Neri Lucchini Nuova Comauto) Km 129, in 2h48’, media
    Km 44,828;
  2. David Battistella (Trevigiani Dynamon);
  3. Patrick Shaw
    (Aus-Fracor Modolo Pratomagno);

4)Alan Marangoni (Fausto Coppi Gazzera
Videa); 5)Enrico Montanari (Neri Lucchini Nuova Comauto); 6)Piechele
A.; 7)Amerighi; 8)Andriato; 9)Piechele N.; 10)Fantini.

                        
ANTONIO MANNORI

Leave A Response »